Organizzare sagre, fiere, manifestazioni, tradizionali e culturali o eventi locali

Organizzare sagre, fiere, manifestazioni, tradizionali e culturali o eventi locali

La collaborazione è concessa per iniziative che si svolgono nel territorio comunale, coerenti con i principi e le finalità istituzionali dell'Ente contenute nello Statuto Comunale, e si configura come un contributo organizzativo a eventi e manifestazioni ritenuti di particolare rilevanza o dei quali l'Ente si faccia co–promotore o co-organizzatore.

Attraverso la domanda di collaborazione è possibile chiedere in un’unica soluzione:

  • l'utilizzo di beni e servizi, per esempio sedie, tavoli, transenne, palchi, allacci elettrici ed idrici
  • la concessione temporanea delle sale comunali
  • l'autorizzazione all'accesso alla ztl,
  • l’autorizzazione all’occupazione del suolo pubblico
  • la modifica della viabilità
  • l' apertura prolungata dei bagni pubblici ecc.

Approfondimenti

Utilizzo di spazi comunali

L'utilizzo delle sale comunali, a titolo oneroso o gratuito, può essere richiesto solo da soggetti esterni pubblici o privati (enti pubblici, associazioni, fondazioni, istituzioni, società, partiti politici) per finalità coerenti con l'art. 3 dello Statuto Comunale (art. 2 dell'Allegato A dei Criteri per la concessione in uso temporaneo di sale negli edifici comunali).

Il Comune di Piacenza mette a disposizione per manifestazioni, eventi e iniziative i seguenti spazi comunali:

  • auditorium S. Ilario
  • salone monumentale di palazzo Gotico
  • spazi di palazzo Farnese (cappella ducale, loggiato 1° piano e piano rialzato, saletta anticamera del trono, spazio mostre, salone Pierluigi, cortile di palazzo Farnese)
  • spazi della biblioteca comunale Passerini-Landi (salone monumentale, sala Balsamo, salone biblioteca ragazzi, spazio mostre piano terra)

Auditorium S. Ilario

Se non diversamente previsto dalla Giunta, sono a carico dell’organizzatore, oltre al costo della sala, l’eventuale servizio di custodia (da quantificare e pagare direttamente alla ditta che gestisce il servizio di custodia) e l'eventuale servizio di amplificazione.

Salone monumentale di palazzo Gotico

Se non diversamente previsto dalla Giunta, sono a carico dell’organizzatore, oltre al costo della sala, le spese di pulizia (€175,00 da pagare direttamente al comune di Piacenza), il servizio di amplificazione (da quantificare e pagare direttamente al tecnico che gestisce il servizio audio) e l’eventuale servizio di custodia (da quantificare e pagare direttamente alla ditta che gestisce il servizio di custodia).

Nel caso in cui sia prevista somministrazione o attività che possa arrecare danno alla pavimentazione è a carico degli organizzatori la stesura della moquette (che verrà fornita dall’Amministrazione Comunale).

L’allestimento e il disallestimento sono a carico dell’organizzatore che al termine dell'evento dovrà riportare il salone alle condizioni iniziali.

Spazi di palazzo Farnese

Per gli spazi di palazzo Farnese sono sempre a carico dell'organizzatore  i servizi di pulizia, custodia, facchinaggio e responsabile tecnico. Il pagamento dovrà essere effettuato direttamente alle ditte che li gestiscono. L'eventuale fornitura di attrezzature quali microfono, pc portatile, telo, videoproiettore e collegamenti informatici sarà concordata con riferimento al tipo di spazio richiesto, in base alla disponibilità e ad esigenze specifiche

Per maggiori informazioni sugli spazi comunali consulta il sito del Comune.

Spazi della biblioteca comunale Passerini-Landi

Per l'uso del videoproiettore, del PC e della connessione internet è prevista una tariffa di 30,00 €.

Per l’utilizzo degli spazi, eccetto lo spazio mostre piano terra, è necessario che sia presente un dipendente della ditta che svolge servizio al pubblico presso la biblioteca Passerini Landi. I relativi costi orari, quantificati sulla base del prezzario della Camera di commercio per l'anno in corso, sono totalmente a carico del richiedente, a cui verranno fatturati da parte della ditta i relativi  importi. In relazione alla durata ed alla tipologia di manifestazione, potranno essere disposti interventi di pulizia che, a parte, verranno quantificati ed effettuati dalla ditta affidataria del servizio di pulizia della Biblioteca; la relativa fattura verrà emessa direttamente dalla ditta stessa al richiedente degli spazi.

In caso di utilizzo serale, durante gli orari di chiusura al pubblico, limitatamente al salone biblioteca ragazzi e allo spazio mostre, è necessario che l'apertura e la chiusura della struttura venga effettuata dall'istituto di vigilanza affidataria del servizio. In questo caso viene applicata una maggiorazione tariffaria di 50,00 € per coprire i costi del servizio.

Utilizzo di beni comunali

Il “Disciplinare organizzativo per la concessione in uso di beni mobili e servizi comunali”, approvato dalla Giunta comunale, detta le regole per salvaguardare l’integrità, il corretto utilizzo e la conservazione dei beni e servizi che l'ente mette a disposizione di terzi per lo svolgimento delle iniziative, prevedendo rimborsi spese e cauzioni.

Chi ottiene in concessione beni o la messa a disposizione dei servizi deve, qualora la Giunta non esenti l'organizzatore dal pagamento, versare di una quota a rimborso delle spese che l’ente sostiene per la manutenzione e gestione del materiale, il trasporto e montaggio, e la gestione dei servizi.

L'organizzatore è tenuto ad utilizzare i beni e i servizi esclusivamente per il tempo e per il fine indicati nella richiesta e a restituirli nel medesimo stato in cui li ha ricevuti in uso, entro il termine di scadenza stabilito. E’ quindi a suo carico la salvaguardia dell’integrità, del corretto utilizzo e della conservazione degli stessi.

Deposito cauzionale

Se il rimborso spese preventivato è pari o superiore ad Euro 500,00 il richiedente dovrà sempre versare un deposito cauzionale a favore del Comune di Piacenza pari al 10% del valore dei beni, che verrà svincolato dopo la restituzione del materiale, purché non vi siano mancanze o deterioramenti rispetto a quanto consegnato.

L' ammontare  dell'eventuale deposito cauzionale e delle modalità del versamento verranno comunicate in sede di conferenza dei servizi.

Il deposito cauzionale può essere costituito con bonifico bancario o con fideiussione bancaria o assicurativa

Utilizzo di servizi comunali

Allacci elettrici

Il Comune mette a disposizione dell'organizzatore gli allacci elettrici e/o quadri elettrici che possono essere utili allo svolgimento dell'iniziativa.

Postazioni allacci elettrici:

  • viale pubblico passeggio: lato liceo Respighi – potenza massima 15 kW
  • portici di palazzo Gotico, n. 2 quadri elettrici della potenza complessiva di 15 kW
  • stanza di servizio accanto ai bagni pubblici: n. 1 quadro elettrico della potenza di 15 kW

Qualora la potenza messa a disposizione non sia sufficiente è necessario chiedere al gestore dell'energia elettrica l'installazione di un quadro elettrico provvisorio e l'apertura di una fornitura elettrica di breve durata.

Allaccio idrico

Il Comune può mettere a disposizione dell'organizzatore n. 2 allacci idrici posti in piazzetta Pescheria

Utilizzo dello stemma comunale

La collaborazione dell'Ente consente l'inserimento dello stemma comunale nei materiali di comunicazione che illustrano l'iniziativa accompagnato dalla dicitura “In collaborazione con”.
La bozza del materiale dovrà essere inviato via mail all'indirizzo indicato dall'Ente per ricevere l'autorizzazione alla stampa.

Obblighi in materia di assistenza sanitaria e "safety"

Assistenza sanitaria

La Deliberazione della Giunta Regionale n 609/2015  ha introdotto una serie di obblighi in materia di assistenza sanitaria che gli organizzatori di eventi devono rispettare.

L'organizzatore, utilizzando la Tabella di cui all'allegato A1 della Deliberazione, deve quantificare il livello di rischio relativo all'evento e provvedere a segnalare al Servizio di Emergenza 118 tramite il  portale 118  Regione Emilia Romagna lo svolgimento della manifestazione entro i termini fissati dal servizio di emergenza territoriale:

  • almeno 15 giorni di anticipo nel caso di rischio basso,
  • almeno 30 giorni di anticipo nel caso di rischio medio,
  • almeno 45 giorni di anticipo nel caso di rischio elevato.

Tutti gli oneri economici derivanti dalla pianificazione sanitaria, dalla messa in disponibilità dei mezzi e delle squadre di soccorso nonché da ogni altra risorsa prevista dalla pianificazione stessa a supporto della presente manifestazione sia a favore dei partecipanti sia a favore degli spettatori sono a carico dell'organizzatore.

Safety

Per ottemperare ai requisiti, che il Ministero dell'Interno ha stabilito per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (Circolare ministeriale 28/07/2017, n. 11001/110 come aggiornata dalla Circolare ministeriale 18/07/2018, n. 11001/110, Direttiva ministeriale 19/06/2017, n. 11464 e Circolare ministeriale 07/06/2017, n. 555/OP/0001991/2017/1) è necessario compilare la scheda allegata al modulo di collaborazione che sarà trasmessa, a cura degli uffici comunali, alla questura

Covid

Per tutte le manifestazioni che prevedono intrattenimento, somministrazione di cibo e bevande o la semplice partecipazione di pubblico, l'organizzatore dovrà predisporre una "scheda sanitaria" con un breve riassunto riepilogativo dell'iniziativa, una dichiarazione del rispetto dei protocolli regionali anticovid (di somministrazione, commercio e/o manifestazioni a seconda dei casi) e della griglia predisposta dall'AUSL.

Autorizzazione accesso alla ZTL

L'autorizzazione permette l'accesso alla ZTL per attività di carico e scarico; nel caso in cui occorra l’autorizzazione alla sosta, quest’ultima deve essere richiesta direttamente alla ditta  che gestisce il permesso giornaliero con i relativi oneri.

InService Soc Coop a.r.l
Piazza Cittadella, 13,
telefono: 0523.614350
e-mail: ztlpiacenza@inservicesc.it

Installazione mezzi pubblicitari

Se è prevista l'installazione di materiale pubblicitario, il richiedente deve rivolgersi all'agenzia che gestisce la riscossione dell'imposta per conto del comune, al fine di verificare la disponibilità degli spazi e di corrispondere quanto dovuto:

ICA srl
Via XXIV Maggio 104
Tel. 0523/334749
Fax 0523/316962
E-mail ica.piacenza@icatributi.it

Orari:
Mattino dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09,00 alle ore 13,00
Pomeriggio Lunedì e Giovedì dalle 15,00 alle 17,30

Impatto acustico

L'evento deve avvenire nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa vigente in materia di inquinamento acustico per questo può essere necessario richiedere anche l'emissione di un'autorizzazione per attività in deroga alle emissioni sonore.

Nel periodo tra il 1° giugno e il 30 settembre il limite orario di cessazione è prorogato di un'ora, preferibilmente nei giorni prefestivi e, indipendentemente dalla giornata, per le manifestazioni proposte direttamente dall’Amministrazione Comunale.

Modifiche alla circolazione stradale

L’occupazione delle aree stradali e dei marciapiedi deve avvenire nel rispetto delle norme del "Codice della strada" quindi, per garantire la sicurezza dei pedoni e dei veicoli può essere necessario richiedere anche l'emissione di un'ordinanza di disciplina della circolazione.

Presenza della polizia Municipale

I costi degli eventuali servizi svolti dal personale del Corpo di Polizia Locale per le attività di sicurezza e di polizia stradale, necessari per lo svolgimento di attività e iniziative che non siano di esclusivo o prevalente interesse pubblico, sono poste a carico del soggetto organizzatore dell’evento (Regolamento per le prestazioni soggette a pagamento rese dalla polizia locale a favore di terzi” approvato con delibera di Giunta n. 212 del 17 giugno 2019).

Le eventuali spese saranno comunicate in sede di conferenza dei servizi.

Occupazione di suolo pubblico

Se l'evento prevede l'occupazione suolo pubblico è possibile allegare alla domanda una planimetria quotata dell'area che si intende occupare. La planimetria, qualora non sia stata allegata o abbia subito modifiche dovrà essere presentata durante la conferenza dei servizi.

Per il rilascio dell'autorizzazione all'occupazione suolo pubblico si deve provvedere al pagamento dell'importo calcolato dall'Ufficio Entrate sulla base della planimetria trasmessa. La tariffa del canone, deliberata dalla Giunta Comunale, sulla base dei criteri di cui all’articolo 63,3, comma 2, del Decreto Legislativo 15/12/1997 n. 446 è di euro 1/mq.

Oltre all'importo dell'occupazione del suolo, potrà essere richiesto il versamento:

  • della TARI
  • di un deposito cauzionale il cui importo sarà comunicato in conferenza di servizi.

Deposito cauzionale

Qualora la tipologia dell'occupazione e dell'area occupata lo rendano necessario può essere chiesto il versamento di un deposito cauzionale il cui importo viene comunicato nel corso della conferenza di servizi. Il deposito cauzionale può essere costituito con bonifico bancario o con fideiussione bancaria o assicurativa. Lo svincolo viene disposto nel termine massimo di 180 giorni.

Attività di somministrazione e pubblico spettacolo

Nel caso in cui all'interno dell'iniziativa si svolga attività di somministrazione e di pubblico spettacolo/intrattenimento con l'utilizzo di impianti a certificazione di sicurezza con la presenza di un massimo di 200 persone, l'organizzatore deve presentare la SCIA condizionata sul portale SUAPER con almeno 30 giorni di anticipo rispetto alla data dell'evento.

Nel caso di attività che prevede l'utilizzo di impianti soggetti a certificazione di sicurezza e una presenza di più di 200 persone, l'organizzatore deve presentare istanza di autorizzazione alla Commissione di pubblico spettacolo sul portale SUAPER con almeno 30 giorni di anticipo rispetto alla data dell'evento.

In caso di sola attività di somministrazione di alimenti, bevande e commercio alimentare effettuata da soggetto già titolare di autorizzazione al commercio su area pubblica in forma itinerante, l'organizzatore dovrà richiedere autorizzazione, ai sensi dell'art. 45 del Regolamento del commercio sui area pubblica, al servizio attività produttive ed edilizia.

Nella domanda da inoltrare via pec a suap@cert.comune.piacenza.it, l'organizzatore dovrà indicare il numero di ambulanti in possesso di regolare autorizzazione di commercio itinerante.

Iva agevolata per i partiti

Richiesta spazi per propaganda elettorale.

I partiti politici che, in occasione delle consultazioni elettorali, presentano domanda di collaborazione per l'utilizzo di sale comunali per la propaganda elettorale, possono ottenere, ai sensi dell'articolo 18 delle Legge n. 515 del 10 dicembre 1993 s.m.i, l'applicazione dell'IVA agevolata al 4% allegando alla domanda di collaborazione il modulo "Richiesta applicazione IVA 4%" scaricabile nella sezione Moduli da compilare e documenti da allegare"

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Ultimo aggiornamento: 15/06/2021 13:32.57